Immagine: Namibian Broadcasting Corporation tramite YouTube

Più di 100 ippopotami sono misteriosamente morti nel Parco Nazionale di Bwabwata, nella regione nord-orientale della Namibia.

Il filmato scioccante della scena mostra i corpi capovolti degli ippopotami morti che galleggiano nell'acqua, in alcuni casi circondati da avvoltoi. Le autorità del parco stanno indagando sulla situazione, ma ritengono che un'epidemia di antrace possa essere la causa delle morti improvvise, iniziate il 1 ° ottobre.



Mentre la maggior parte delle persone probabilmente pensa all'antrace come alla polvere bianca mortale spesso inviata per posta, in realtà è un'infezione causata dai batteriBacillus anthracis. I batteri possono essere trovati nel suolo, dove possono sopravvivere inosservati per decenni.

Animali come ippopotami, elefanti e bufali d'acqua sono particolarmente vulnerabili all'infezione durante il pascolo. Una volta che i batteri entrano nel flusso sanguigno, si moltiplicano rapidamente e possono causare malattie estreme o addirittura la morte in pochi giorni.

Immagine: Namibian Broadcasting Corporation tramite YouTube

In effetti, questa non sarebbe la prima volta che l'antrace uccide ippopotami.

'Questa è una situazione che abbiamo visto prima', Direttore dei parchi e della gestione della fauna selvatica Colgar Sikopo ha detto al sito di notizie locale New Era . 'Si verifica principalmente quando il livello del fiume è così basso.'

Circa 200 ippopotami sono morti a causa di un'epidemia nel Parco Nazionale Queen Elizabeth in Uganda nel 2004, riporta National Geographic . E nel 2010, altri 82 ippopotami e nove bufali sono morti per un'infezione da antrace nello stesso parco.

I funzionari dicono che è improbabile che la malattia si diffonda perché gli ippopotami morti si trovano in una zona remota del parco. Tuttavia, le oltre 5.000 persone che vivono a Bwabwata sono state avvertite di non mangiare la carne o entrare in contatto con gli animali.

Guarda il video di seguito: