dunkleosteus-2

Dunkleosteus, un pesce preistorico che visse nel tardo periodo devoniano, non era un pesce normale: circa 360 milioni di anni fa, era il dominatore dei mari.



Questa bestia colossale è cresciuta fino a 33 piedi di lunghezza e aveva un teschio costituito da spesse piastre ossee, che formavano un'armatura resistente. Parti di queste placche si estendevano verso il basso per formare 'zanne' simili a denti, che ricordano un dispositivo per rimuovere i punti metallici. Il modo in cui funzionavano queste zanne è come uscito da un incubo.

dunkleo

Quando Dunkleosteus aprì e richiuse le fauci, i suoi denti si sfregarono l'uno contro l'altro. Sembra doloroso, o almeno scomodo, ma in realtà ha affilato i denti, proprio come un affilacoltelli. Non che importasse; Dunkleosteus aveva un morso potente come un alligatore - o anche un tirannosauro rex. Potrebbe mordere uno squalo in due.

Prove fossili hanno mostrato teschi di Dunkleosteus con segni di morsi che potrebbero provenire solo da altri Dunkleosteus, suggerendo che potrebbero essersi attaccati frequentemente l'un l'altro. Ancora più spaventosi, sapevano esattamente dove attaccare per fare il maggior danno: la parte posteriore dei loro crani, dove ci sono lacune nell'armatura.

Dunkleosteus non era solo incredibilmente forte, era veloce. Non è stato velocenuotatore, ma le sue fauci si aprirono così velocemente che la forza gli risucchiò il pesce in bocca prima che quelle enormi zanne si abbattessero. Poi, dopo aver consumato la sua preda, vomitò le ossa.

Gli scienziati non sono del tutto sicuri di come sarebbe stata la sua metà posteriore, ma le prove dal suo cranio sono sufficienti per dire che si trattava di un pesce terrificante.

GUARDA IL PROSSIMO: Il grande squalo bianco attacca il gommone