Poiché l'umanità diventa sempre più interconnessa in tutto il mondo, la diffusione involontaria di specie non autoctone in habitat vulnerabili sta creando una crisi crescente. Ovunque vadano, ioLe specie invasive hanno il potenziale di devastare gli ecosistemi e le economie allo stesso modo, occasionalmente gonfiandosi per flagellare lo stato in assenza di predatori nativi o restrizioni significative sulla loro riproduzione.



L'elenco globale dei 'più ricercati' è pieno di molti esempi noti. In Australia, i rospi velenosi delle canne introdotti dal Sud America hanno ucciso i predatori nativi che cercano di mangiarli. Le manguste hanno mangiato un numero incalcolabile di uccelli della foresta nativa delle Hawaii e, prima ancora, hanno quasi spazzato via varie specie nelle isole caraibiche dove erano state introdotte. E i pitoni birmani hanno divorato gran parte della fauna selvatica della Florida.

Ma ci sono un certo numero di specie invasive insolite che in gran parte non vengono viste.Alcune di queste specie invasive sono più strane del serpente o del rospo standard e generano caos in modi eccezionalmente inquietanti.

Assassini del suolo

Se vivi negli Stati Uniti o in Europa, potrebbero esserci alieni che strisciano sotto i tuoi piedi. Beh, almeno per terra.Porta una cazzuola da giardino sulla terra sottostante e potresti semplicemente tirare su un verme martello (Bipalium).

Verme martello che striscia.

Scivolando attraverso il terreno e la lettiera di foglie come nastri gommosi e scivolosi, queste creature sono ben lontane da qualsiasi lombrico, e sicuramente lo guardano. Sono vermi piatti, più strettamente imparentati con la tenia che con i nottambuli. Prendono il nome dalla loro 'piastra frontale' a forma di ventaglio, e mentre molti hanno solo le dimensioni e la forma di una fettuccina, alcuni giganti possono essere lunghi quanto il tuo braccio.

I vermi martello possono essere visivamente sorprendenti, adornati con colori e strisce vivaci, e il loro comportamento è altrettanto audace. Questi vermi piatti sono predatori, annusando gli invertebrati nel terreno e spedendoli con secrezioni appiccicose e veleni. Una specie,Bipalium kewense, produce tetrodotossina, lo stesso composto mortale utilizzato dal pesce palla e dal polpo dagli anelli blu. È uno dei pochi animali terrestri a farlo.

Una volta catturata, la preda viene quindi sciolta sul posto quando il verme martello spinge fuori dalla bocca parte del suo apparato digerente (versando enzimi digestivi sulla vittima) e beve i resti liquefatti. Bello.

Un verme martello (Bipalium kewense) che attacca un lombrico Foto: Pierre Gros

Tutto questo va bene e bene nella gamma nativa dei vermi, ma alcune specie (tra cuiB. kewense) si sono diffusi dal sud-est asiatico alle latitudini più settentrionali, dove cacciano e mangiano i lombrichi nativi.Dato il ruolo cruciale che i lombrichi hanno nell'aerare e mescolare il suolo, qualsiasi minaccia alla loro abbondanza è un triste sviluppo per interi ecosistemi nativi.

Anche nei loro habitat nativi, pochi animali osano mangiare i vermi martello a causa delle loro secrezioni tossiche e acide, quindi ci sono pochi o nessun controllo naturale sulle loro popolazioni invasive.

Prime Slime

Tempo di quiz! Qual è la dimensione di un pompelmo, coperto di muco che cola e mangia tutto ciò che tocca? Se hai indovinato 'lumaca gigante dell'Africa orientale', hai ragione!

IncontrareLissachatina fulica, una delle lumache più grandi del pianeta. Questi gasteropodi giganteschi sono, come suggerisce il nome comune, originari delle foreste dell'Africa orientale. Possono abbastanza facilmente superare otto pollici di lunghezza, che è abbastanza grande da avvolgere la mano di un essere umano adulto, facendoLissachatina fulicasembrano lumache che sono state modificate per le porzioni statunitensi.

Lumaca di terra africana gigante (Lissachatina fulica)

Mentre ci sono molte altre specie di lumache molto grandi (anche in Africa), la lumaca gigante dell'Africa orientale ha una reputazione notoriamente unica come invasore globale.

Come chiunque possa attestare i giardini, le lumache e le lumache sono la rovina di qualsiasi pollice verde, specialmente quando sono coinvolte verdure grandi e frondose. La maggior parte delle lumache sono voraci erbivori con palati molto flessibili e la lumaca gigante dell'Africa orientale non è diversa, con un appetito per abbinare la sua circonferenza. Queste fosse viscide e senza fondo non si fermeranno quando le loro verdure preferite non possono essere trovate. Masticheranno praticamente tutto ciò che riescono a trovare che non può scappare. Ciò include la corteccia degli alberi, tra l'altro. E stucchi sulle case. Anche altre lumache giganti, se disperate.

Quindi la specie è motivo di grave preoccupazione per l'agricoltura nelle regioni calde in cui si è infiltrata, tra cui Cina, India, Sud-est asiatico, Caraibi e parti degli Stati Uniti (Florida, Hawaii e forse Texas).

Ma l'impatto non si ferma qui: questi mostruosi molluschi sono anche bombe sporche al rallentatore, portatrici di molti tipi di malattie delle piante e parassiti degli animali. Possono facilitare la diffusione della malattia del baccello nero nelle piante di cacao, causata da un agente patogeno fungino diffuso attraverso le loro feci. Le lumache possono anche essere infettate dal verme polmonare del ratto, un parassita che infetta i ratti, ma utilizza le lumache di terra come ospite intermedio nella fase larvale del verme. Se il verme polmonare del ratto, diffuso dalle lumache giganti, trova la sua strada negli esseri umani (non un ospite mirato), può “perdersi” nel sistema nervoso centrale, causando una forma molto grave di meningite che spesso provoca danni al cervello o morte.

Anche nella morte, le lumache giganti sono una piaga nei paesaggi invasi. Nei luoghi in cui raggiungono numeri enormi, i loro mucchi di conchiglie che si rompono nel terreno possono neutralizzare il pH circostante, cambiando completamente ciò che le piante possono crescere in questi cimiteri di lumache.

Formiche mangia-isole

Se vivi negli Stati Uniti meridionali, probabilmente hai sentito parlare del crescente fastidio delle formiche del fuoco, o hai anche avuto esperienza diretta con le loro dolorose punture. Le formiche invasive sono un problema in tutto il mondo e ora ci sono molte specie coinvolte - formiche pazze gialle , Formiche argentine e formiche dalla testa grande come alcuni degli esempi più importanti. Ma sulle isole del Pacifico, formiche elettriche (Wasmannia auropunctata) sono Public Enemy # 1.

Una formica elettrica che morde un essere umano. Immagine: Plegadis tramite Wikimedia Commons

Le formiche elettriche sono molto piccole, lunghe solo un millimetro e color miele. Ma fanno una valanga, sfoggiando una brutta puntura per un insetto così piccolo. Poiché il dolore della puntura può essere intenso e i lividi sorprendentemente grandi lasciati indietro possono durare a lungo, le formiche elettriche sono anche chiamate 'formiche del fuoco'. Le formiche erano originarie dell'America centrale e meridionale, ma ora hanno invaso molti gruppi di isole isolate nel bacino del Pacifico, insieme a parti dell'Africa, degli Stati Uniti meridionali, dei Caraibi e dell'Australia.

Dove stabiliscono colonie, le formiche elettriche macellano insetti nativi, comprese altre specie di formiche. Questo è abbastanza standard tra le altre formiche invasive, ma le formiche elettriche hanno anche obiettivi più grandi: i vertebrati dell'isola nativi. Con il loro potente pungiglione e il gran numero, le formiche elettriche possono sopraffare animali relativamente grandi.

Nelle isole Galapagos, le tartarughe giganti endemiche sono particolarmente a rischio. Le formiche si radunano e consumano i piccoli di tartaruga e attaccheranno gli occhi delle tartarughe adulte. Alle Hawaii, dove le formiche elettriche stanno crescendo di numero, si pensa che il pungiglione aggressivo di queste formiche quasi impercettibilmente adolescenti sia dietro un aumento della cecità tra gli animali domestici.

Un sentimento che affonda

Per il verme parassita della vescica natatoria (Grasso anguillicoloides), la vita è una serie di episodi di autostop. Questi nematodi iniziano come larve che si trovano sulla superficie di una pianta acquatica o di una roccia. Presto vengono mangiati da un piccolo crostaceo o da un altro invertebrato e, all'interno dell'intestino del loro ospite intermedio, il verme raggiunge il suo stadio maturo e infettivo.

Una volta che il suo autista viene inghiottito da un'anguilla, il verme ha la possibilità di brillare, viaggiando dal tubo digerente dell'anguilla alla sua vescica natatoria, dove può riprodursi e depositare le sue uova, che vengono poi fatte passare dall'anguilla nell'acqua, completando il ciclo.

Quattro vermi della vescica natatoria sezionati da un'anguilla Foto: Bill bessmer

Questo piccolo anello ordinato si verifica nella sua casa natale dell'Asia orientale, dove il parassita utilizza l'anguilla giapponese come ospite. Ma i vermi della vescica natatoria sono stati introdotti inavvertitamente in Europa alcuni decenni fa, dove si sono adattati per infettare le anguille europee. Mentre molte anguille (sia in Asia che in Europa) con infezioni da vermi della vescica natatoria possono gestire abbastanza bene i parassiti, le infestazioni pesanti possono essere un grosso problema.

Le vesciche natatorie consentono ai pesci ossei di controllare la loro galleggiabilità mentre nuotano, e una vescica natatoria piena di nematodi può avere una quantità significativamente inferiore di gas del normale e può persino collassare completamente. Le anguille con infezioni così gravi non possono nuotare in modo efficiente e combattono costantemente l'affondamento, una lotta che potrebbe interferire con la capacità della specie di raggiungere i luoghi di riproduzione stagionale in mare.

L'invasione dei vermi della vescica natatoria in Europa è stata anche accusata di cali occasionali nei raccolti sia nelle anguille allevate sia in quelle selvatiche.

Le specie invasive sono quasi fastidiose per definizione. Ma forse possiamo essere grati che non tutti gli alieni distruttivi siano così inquietanti come la pasta velenosa dalla testa di boomerang o una formica a cui piace pugnalare il veleno negli occhi dei suoi nemici.