Una varietà di coralli forma un affioramento su Flynn Reef, parte della Grande Barriera Corallina vicino a Cairns, Queensland, Australia. Foto: Toby Hudson, CC BY-SA 3.0

Durante le immersioni a Georgetown Reef a Grand Cayman, un gruppo di subacquei ha fatto una scoperta inquietante. Tra le acque limpide e azzurre, hanno trovato un'enorme catena di ancoraggi che giace sulla barriera corallina un tempo incontaminata. Ulteriori indagini hanno rivelato che l'ancora apparteneva alla MV Zenith, una nave da crociera di proprietà di Pullmantur Cruises, che è ulteriormente di proprietà di Royal Caribbean Cruises.

Corallo dell

Allarmati, i sommozzatori contattarono rapidamente il Dipartimento dell'Ambiente delle Isole Cayman, ma con loro orrore furono informati che la pratica distruttiva era perfettamente legale.

La barriera corallina era stata designata come ancoraggio e tutte le navi da crociera della zona avevano ricevuto il permesso di ancorare nell'area.



Ancoraggio della nave da crociera Coral 2

Le barriere coralline sono ecosistemi incredibilmente fragili che impiegano migliaia di anni per formarsi e richiedono condizioni molto specifiche per prosperare. Una singola barriera corallina può impiegare fino a 10.000 anni per formarsi e le barriere coralline e gli atolli possono impiegare da 100.000 a 30.000.000 di anni per formarsi. Inoltre, la maggior parte dei coralli tropicali non cresce a profondità superiori a 160 piedi (50 metri) e generalmente non tollerano un intervallo di temperatura al di fuori di 79-81 ° F (26-27 ° C). E, nonostante occupino meno dello 0,1% degli oceani del mondo, forniscono una casa per almeno il 25% di tutte le specie marine.

Quindi, con questo in mente, la presenza dell'ancora sulla barriera corallina è ancora più inquietante. Quando i venti e le correnti cambiano, le ancore tendono a oscillare, cancellando tutto nell'area circostante. E questo senza menzionare i danni causati dalle ancore quando vengono trascinate indietro a bordo della nave.

Ci sono stati parecchi istanze di distruzione ambientale dovuta alle navi da crociera negli ultimi anni - e chissà quanti altri casi non sono stati denunciati. Guarda il video completo di questa pratica spericolata qui sotto ...