Sagoma di squalo Sandtiger. Foto di Teddy Fotiou.

Sagoma di squalo Sandtiger. fotografato da Teddy Fotiou .

Nelle acque al largo della costa dello stato americano del North Carolina, più di 5.000 relitti inghiottono il vasto fondale marino in un'area conosciuta come il Cimitero dell'Atlantico . Questi relitti forniscono case a milioni di creature marine che altrimenti non sarebbero in grado di sopravvivere nella desolata landa sabbiosa che copre gran parte della piattaforma continentale. Questa è la storia della mia ricerca nelle profondità di questo cimitero acquoso.

Dopo un giro in barca di 2 ore da Wilmington, nella Carolina del Nord, a un paio di relitti a 15 miglia nautiche dalla costa, abbiamo gettato l'ancora e ci siamo tuffati nell'acqua cristallina. Qui ho iniziato la mia discesa nelle profondità salate, seguendo la cima di ormeggio giù, giù, giù.



Immergersi nelle profondità. Foto di Teddy Fotiou.

Immergersi nelle profondità. fotografato da Teddy Fotiou .

Quando raggiunsi l'ancora alla fine della linea, mi ritrovai a guardare le finestre della timoneria della nave abbandonata, ora ricoperta di alghe e coralli. Sebbene impressionante, questo relitto non è una delle tante navi che hanno incontrato la sua fine in circostanze tragiche. Questo è il relitto della Hyde, un'ex nave dragante del Corpo degli Ingegneri dell'Esercito degli Stati Uniti affondata nel 1988 come barriera corallina artificiale.


Timoniera del relitto di Hyde. Foto di Teddy Fotiou.

Timoniera del relitto di Hyde. fotografato da Teddy Fotiou .

In tutto il mondo, le barriere coralline artificiali non sono rare e possono certamente essere molto utili per la vita marina nativa. Esplorando il relitto, ho potuto sicuramente vedere che la nave affondata intenzionalmente ha fornito un rifugio e un habitat adatti a una moltitudine di creature marine, dai minuscoli crostacei ai grandi squali.

Guide blu (Caranx crysos). Foto di Teddy Fotiou.

Guide blu (Caranx crysos). fotografato da Teddy Fotiou .

Naturalmente, gli squali sono probabilmente gli animali più belli che popolano questi relitti. Su tutti i relitti su e giù per la costa della Carolina, gli squali tigre sono le specie più comuni. Eppure, sebbene possano sembrare pericolosi con i loro sorrisi a trentadue denti, sono tutt'altro. Gli squali Sandtiger sono una specie lenta e pigra che è piuttosto timida nei confronti degli umani. Non hanno alcun interesse ad attaccare e preferirebbero di gran lunga fuggire a qualsiasi segno di pericolo.

Squalo Sandtiger. Foto di Teddy Fotiou.

Squalo Sandtiger. fotografato da Teddy Fotiou .

Nella mia esperienza, gli squali tigre sono piuttosto curiosi e si sono avvicinati a me molto da vicino per vedere meglio. A volte ho osservato diversi squali nuotare sopra di me, sotto di me e accanto a me allo stesso tempo. Tuttavia, questo generalmente accade solo quando rimango abbastanza fermo, specialmente quando sono solo. Questi squali non amano i sub che li inseguono con GoPro.

Squalo Sandtiger. Foto di Teddy Fotiou.

Squalo Sandtiger. fotografato da Teddy Fotiou .

Ma gli squali non sono gli unici predatori oceanici incompresi. Anche i grandi barracuda, che si riuniscono in enormi scuole sopra molti dei relitti della Carolina del Nord, sono relativamente innocui. Sebbene possano avere denti spaventosi, non sono interessati a molestare gli esseri umani.

Ottimo barracuda. Foto di Teddy Fotiou.

Ottimo barracuda. fotografato da Teddy Fotiou .

In effetti, in molte immersioni, ho galleggiato proprio nel centro delle scuole di barracuda senza alcun effetto negativo. I barracuda potrebbero avvicinarsi a me da vicino per curiosità, ma non mi hanno mai attaccato. Sono molto più interessati ai banchi di piccoli pesci che sciamano intorno ai relitti.


Ottima scuola di barracuda. Foto di Teddy Fotiou.

Ottima scuola di barracuda. fotografato da Teddy Fotiou .

La morale della storia? Solo perché hai visto creature marine attaccare / uccidere persone in un film o in un documentario, non dare per scontato che stiano cercando di prenderti. Se fosse così, non avremmo mai il coraggio di entrare nell'oceano. So che certamente non lo farei! Ma, come puoi vedere, molte volte mi sono tuffato nelle profondità misteriose e sono ancora molto vivo!

Me. Foto di Teddy Fotiou.

Me. fotografato da Teddy Fotiou .

Teddy Fotiou è un premiato fotografo naturalista e scrittore con un talento per l'avventura. Vive sulla sua barca a vela di 30 piedi vicino a Norfolk, in Virginia, e viaggia in tutto il mondo, facendo escursioni sui vulcani delle isole del Pacifico e facendo immersioni con gli squali sui relitti nell'Oceano Atlantico. Recentemente, ha trascorso un anno in Australia, circumnavigando il Land Down Under e guidando per oltre 16.000 miglia. È un esperto nell'identificare la maggior parte delle specie di animali ed è a suo agio sulla terra, sotto il mare e nell'aria. Attualmente, sta lavorando alla raccolta di incredibili foto e filmati di fauna selvatica negli Stati Uniti orientali e si recherà in Zambia per MaxAnimal a novembre.