Mammut lanoso. Foto di Flying Puffin.

Mammut lanoso. Immagine: Flying Puffin.

I mammut lanosi sono i più famosi di tutta la fauna dell'era glaciale e vagavano per le lande gelate del Nord America e dell'Eurasia fino a quando non si estinsero circa 10.000 anni fa.



La loro estinzione è generalmente attribuita al cambiamento climatico e alla caccia da parte dell'uomo; ma quando le popolazioni di mammut si sono ridotte, altri fattori hanno contribuito alla loro scomparsa.



Sull'isola di Wrangel, un'isola remota a nord-est della Russia nell'Oceano Artico, i mammut lanosi erano isolati dagli esseri umani e prosperavano in un clima gelido e favorevole . Tuttavia, nonostante queste condizioni ideali, si estinsero completamente 4.000 anni fa. Perché?

Quando una popolazione animale si riduce, si riduce anche il pool genetico. Ciò si traduce in consanguineità e 'fusione genetica', che può cancellare un'intera specie. Se solo una manciata della popolazione si ammala, la specie non ha abbastanza variazioni genetiche per sopravvivere con successo e tutti i membri moriranno. Allo stesso modo, se solo una manciata della popolazione sviluppa una mutazione genetica dannosa, la mutazione finirà per inquinare la popolazione e tutti i membri moriranno.



Mammut lanoso e bue muschiato rimangono sull

Mammut lanoso e bue muschiato rimangono sull'isola di Wrangel. Immagine: Ansgar Walk.

Negli ultimi anni, gli scienziati hanno mappato il genoma del mammut lanoso nel tentativo di comprendere meglio e resuscitare questa specie leggendaria. Adesso, hanno finalmente completato la sequenza del DNA del mammut in almeno due mammut differenti . Il primo mammut proveniva dalla popolazione della terraferma 45.000 anni fa, quando i mammut erano al loro apice. Il secondo mammut proveniva dalla popolazione dell'isola di Wrangel 4.300 anni fa, quando i mammut finalmente si estinsero.

Il mammut continentale possedeva un DNA sano privo di mutazioni genetiche negative, poiché faceva parte di una popolazione ampia e sana. Tuttavia, il mammut isolato dell'isola di Wrangel possedeva un DNA irto di mutazioni con perdita di funzione. Il mammut lo aveva fatto perso il senso dell'olfatto; aveva perso le proteine ​​urinarie usate per attirare un compagno; e aveva sviluppato una pelliccia setosa e satinata .

Ovviamente, queste mutazioni hanno influenzato negativamente la popolazione dell'isola di Wrangel e creano una finestra sulla causa della loro estinzione. Tuttavia, dimostrano anche come le specie contemporanee sull'orlo dell'estinzione possano anche cadere vittime di un 'crollo genetico'.



Con popolazioni piccole e frammentate di gorilla, rinoceronti, elefanti, tigri, panda e altre specie in pericolo di estinzione, questi animali sono tutti alla mercé della genetica. Stanno giocando a un gioco involontario della roulette russa, e le malattie e le mutazioni della perdita di funzione sono il proiettile.

Questo è il motivo per cui la conservazione è importante, anche per le specie con grandi popolazioni e geni sani. Quando una specie in via di estinzione subisce una mutazione genetica negativa e questa diventa dilagante nella popolazione, attualmente abbiamo relativamente poco controllo sulla sopravvivenza della specie.

Dai un'occhiata alla controversa missione di resuscitare il mammut: