La situazione del leopardo delle nevi

Un clima in rapida evoluzione sta distruggendo l'habitat naturale del leopardo delle nevi sulle alte montagne asiatiche- e un terzo delle fonti d'acqua del mondo.



Gli ecosistemi alpini asiatici sono i punti di origine di molti dei fiumi economicamente più critici dell'umanità, tra cui lo Yangtze, il Gange e il Mekong. Ospitano anche l'emblematico leopardo delle nevi, il cui habitat limitato è minacciato dal clima caldo.

La specie di leopardo delle nevi nel suo insieme rappresenta uno degli indicatori di salute più accurati del pianeta. Sono elencati come a rischio di estinzione nella Lista rossa delle specie minacciate della IUCN, con solo da circa 4.500 a circa 10.000 individui rimasti in natura a partire dal 2016.



Questi animali sono minacciati da conflitti umani, bracconaggio e perdita di habitat. Il cambiamento climatico aggiunge un'ulteriore sfida, costringendo i leopardi delle nevi a quote più elevate mentre gli ecosistemi alpini si ritirano, causando una pericolosa sovrapposizione di territori predatori.

Azione globale

Dodici paesi che circondano l'areale nativo del leopardo delle nevi si sono riuniti nel 2013 per primi Forum globale di Snow Leopard (GSLF) tenutosi a Bishkek nella Repubblica del Kirghizistan. Qui rappresentanti di molte nazioni e partner per la conservazione di tutto il mondo hanno firmato il Dichiarazione di Bishkek , quali Stati:



'[essi]perconoscenzache il leopardo delle nevi è un simbolo insostituibile del patrimonio naturale e culturale delle nostre nazioni e un indicatore della salute e della sostenibilità degli ecosistemi montani; ericonoscereche gli ecosistemi montani abitati dai leopardi delle nevi forniscono servizi ecosistemici essenziali, compreso lo stoccaggio e il rilascio dell'acqua dalle origini dei sistemi fluviali a vantaggio di un terzo della popolazione umana mondiale; sostenere i mezzi di sussistenza pastorale e agricola delle comunità locali che dipendono dalla biodiversità per cibo, carburante, foraggio e medicine; e offrendo ispirazione, svago e opportunità economiche '.

Programma Snow Leopard di Panthera

Panthera è l'unica organizzazione al mondo dedicata esclusivamente alla conservazione dei grandi felini del mondo. Suo Programma Snow Leopard è presente in cinque paesi in tutta l'Asia, tra cui India, Cina, Kirghizistan, Pakistan e Tagikistan.

Il programma utilizza le tecnologie più avanzate per monitorare la fauna selvatica, raccogliendo dati per capire meglio come preservare la specie. Il dottor Tom McCarthy, direttore esecutivo del programma Snow Leopard, ha dichiarato a Roaring Earth, 'Lavoriamo sulla conservazione del leopardo delle nevi in ​​Asia dal 2008, quando sono entrato a far parte di Panthera '.

Durante la sua intervista con noi, ha spiegato a fondo la portata del programma a livello ambientale, comunitario e nazionale. Collare GPS, trappole fotografiche e tecnologie genetiche in via di sviluppo stanno consentendo agli scienziati di analizzare in modo più efficiente le vaste gamme di queste creature e fornire una migliore comprensione di come proteggerle.

Panthera ha delineato approcci di conservazione specifici che aiuteranno a salvare questo animale in via di estinzione, provvedendo anche alle persone che condividono le loro case in alta montagna.

Conservazione in azione

“Attualmente abbiamo un progetto di radio collare in corso in Kirghizistan guidato da studenti di dottorato dell'Università di Washington che lavorano lì sotto di noi, utilizzando le versioni più avanzate dei collari satellitari. Questi collari di solito durano tra i 18-20 mesi ', ha spiegato McCarthy.

Mentre i collari satellitari GPS sono un modo efficace per sviluppare una comprensione dell'ecologia della specie nel suo insieme, ci sono anche misure meno invasive che possono essere implementate.

'Le fototrappole ci aiutano a comprendere la distribuzione dei leopardi delle nevi, l'uso dell'habitat, le dimensioni della popolazione e i modelli riproduttivi', ha continuato McCarthy.

Inoltre, fiorente analisi genetica da campioni fecalipuò identificare singoli animali, determinare il sesso e ottenere stime sulla popolazione, ma con informazioni sufficienti l'analisi genetica potrebbe essere la chiave per rispondere a domande più approfondite sul flusso genetico degli animali tra le diverse aree.

Come afferma il dottor McCarthy a Roaring Earth, “Lo èla cosa del futuro e ciò su cui stiamo lavorando, cercando di comprendere meglio il rapporto dei leopardi delle nevi in ​​tutta la catena. '

Conflitto uomo-animale

Oltre alla perdita di habitat, i leopardi delle nevi affrontano molti altri pericoli sostanziali, tra cui il bracconaggio e il commercio illegale di animali selvatici. L'AHM e il TRAFFIC hanno recentemente pubblicato un rapporto che misura l'uccisione e il commercio di leopardi delle nevi dal 2003 al 2016, dal titolo 'An Ounce of Prevention: Snow Leopard Crime Revisited.'

McCarthy spiega come oltre al bracconaggio, il conflitto umano sia la più grande preoccupazione di conservazione per i leopardi delle nevi. Uccidere questi animali come punizione per il bestiame è un problema importante nelle comunità di pastori locali. Una sovrapposizione di pascoli tra bestiame e pecore e capre selvatiche (la preda naturale del leopardo delle nevi) crea anche scarsità di cibo per i leopardi delle nevi, che li rendono più propensi a rivolgersi al bestiame per il sostentamento.

'Abbiamo vasti programmi di conservazione basati sulla comunità in tutta la regione, adattati alle esigenze specifiche delle comunità con cui lavoriamo', afferma McCarthy.

Panthera ha diverse iniziative in diversi paesi che stanno lavorando a livello di comunità per aiutare a gestire questi problemi di conflitto umano.

'Facciamo molti miglioramenti ai recinti in India (con Snow Leopard Conservancy India Trust). Lo abbiamo esteso al Tagikistan, migliorando più di 130 recinti di bestiame in un certo numero di aree dei villaggi ', afferma McCarthy. 'Inoltre, ioIn Pakistan, lavorando attraverso il nostro partner nel paese, la Snow Leopard Foundation, aiutiamo le persone a vaccinare il loro bestiame perché le persone perdono molto più bestiame a causa delle malattie rispetto ai predatori. A loro volta, tollerano i leopardi delle nevi. È una situazione vantaggiosa per tutti e funziona molto bene. '

Per finire, gli sforzi di Panthera includono aiutare le comunità locali povere a trovare mezzi di sussistenza alternativi. Attualmente stanno formando persone in India per sostenere la fiorente industria dell'ecoturismo.

Una voce per il leopardo delle nevi

'Le persone stanno iniziando a capire che i leopardi delle nevi sono molto, molto preziosi quando sono vivi', conferma McCarthy.

Il progetto AHM e Panthera abbracciano le alte montagne asiatiche, i leopardi delle nevi e le comunità locali che vi risiedono a livello simbiotico, comprendendo e trasmettendo efficacemente come ogni singolo aspetto influenzi l'altro.

Sostenere la conservazione del leopardo delle nevi, a sua volta, aiuta a preservare i paesaggi delle alte montagne asiatiche, fonti d'acqua insostituibili per il mondo e le comunità locali che vi risiedono.

Salvare il leopardo delle nevi potrebbe aiutare a salvare il mondo.