Il pesce sega dai denti piccoli è un pesce insolito originario delle acque subtropicali e tropicali nelle parti costiere dell'Oceano Atlantico e del Mar Mediterraneo. Crescendo fino a una lunghezza di 25 piedi (7,6 metri) , sono piuttosto massicci, ma sono anche piuttosto rari. In effetti, sono in grave pericolo e le loro popolazioni sono gravemente minacciate. A causa della loro crescente rarità, molte femmine di pesci sega a denti piccoli si sono riprodotte partenogeneticamente, il che significa che hanno partorito senza un maschio o senza alcun tipo di fecondazione . Una nascita verginale, per così dire.

Pristis_pectinata _-_ Georgia_Aquarium_Jan_2006 - Foto di Diliff

Pesce sega dai denti piccoli. Foto di Diliff.

Il pesce sega dai denti piccoli è il primo e unico pesce noto a partecipare a questo comportamento in natura, sebbene gli squali in cattività negli acquari siano noti per avere nascite vergini. In un estuario della Florida, circa il 3% del pesce sega è il risultato della partenogenesi (nascita verginale) perché alcune femmine di pesce sega non riescono a trovare alcun maschio durante la stagione degli amori.



Pristis_pectinata_juvenile - Foto di NOAA

Pesce sega giovanile dai denti piccoli. Foto di NOAA.

Sebbene la possibilità di avere nascite vergini possa sembrare vantaggiosa per una specie in pericolo di estinzione, non lo è. Poiché queste femmine di pesce sega a denti piccoli si riproducono senza alcun input da parte di un pesce sega maschio, la loro prole non riceve nuovi geni e sono praticamente cloni. Di conseguenza, il pesce sega dai denti piccoli soffre di una ridotta diversità genetica. Senza geni diversi, intere popolazioni di pesce sega potrebbero essere spazzate via da una singola malattia.