Credito fotografico: Wikimedia Commons

Credito fotografico: Wikimedia Commons

Sono rimasti solo circa 15.000 giaguari in natura; ora, la richiesta illegale dei loro denti può decimare le popolazioni rimanenti.

Questa specie insostituibile si sta rapidamente avvicinando allo stato di minaccia e attualmente hanno molto da fare contro di loro. Anche se devono ancora affrontare la distruzione dell'habitat, ora devono affrontare una nuova minaccia: i trafficanti di animali selvatici che riforniscono il mercato asiatico con i loro denti.



Venti anni fa, è stato posto un divieto a tutto il commercio di fauna selvatica in Bolivia nel tentativo di fermare i crimini della fauna selvatica. Sfortunatamente, questa misura non era quasi sufficiente e hanno prevalso il traffico di specie selvatiche e il bracconaggio.

I giaguari, i gatti più grandi delle Americhe, sono stati a lungo cacciati per il loro mantello unico e ornato; cacciare le loro zanne è una pratica relativamente nuova.

Credito fotografico: immagini di pubblico dominio

Credito fotografico: immagini di pubblico dominio

Le zanne di giaguaro sono diventate desiderabili per collezionisti e commercianti eccentrici che sostengono che le parti del corpo degli animali hanno proprietà medicinali. Questa pericolosa tendenza ha innescato un drastico aumento del bracconaggio di giaguari in Bolivia.

Tra il 2014 e il 2016, le autorità hanno sequestrato 337 zanne. Gli esperti stimano che durante questo periodo, circa 87 giaguari siano stati uccisi in appena due aree locali - e questo numero è solo quello che le autorità hanno scoperto; ce ne saranno sicuramente di più.

È in corso un'indagine e varie squadre stanno lavorando per cercare di far rispettare la protezione della fauna selvatica, ma i bracconieri sono incredibilmente esperti e implacabili nella loro distruzione. Ci auguriamo che non appena saranno disponibili ulteriori informazioni, le autorità saranno in grado di proteggere meglio questa specie bella e vulnerabile.

Scopri di più su questo gatto unico:

Immagine in primo piano: Eric Kilby