Immagine: Wikimedia Commons

Oggi conosciamo le orche come grandi e feroci predatori che siedono in cima alla catena alimentare dell'oceano e si nutrono regolarmente di balene, squali, delfini, pesci e altre creature marine. Ma una specie antica e molto più piccola di delfino potrebbe essere uno dei primi antenati della feroce balena assassina.

Gli scienziati hanno scoperto un esemplare fossile di un delfino vissuto tra 2 e 5 milioni di anni fa. Di nomeOrcinus citoniensis, si pensa che sia imparentato con le orche che attualmente abitano l'oceano.



Immagine: Wikimedia Commons

Analizzando un teschio a cui mancavano varie parti, i ricercatori hanno notato alcune differenze tra il delfino fossilizzato e la sua controparte moderna. L'esemplare aveva più denti in ciascuna mascella rispetto alle orche attualmente viventi e con una dimensione massima di circa 13 piedi,Orcinus citoniensisera molto più piccola delle moderne orche assassine, che possono crescere fino a 26 piedi.

Di Dakota Hudson - https://www.deviantart.com/mrgriffingiles/art/Orcinus-citonensis-778305922 , CC BY-SA 4.0 , Link

Non si sa molto dell'antica creatura, ma potrebbe essere stata una specie di transizione tra i primi delfini e quella che oggi conosciamo come la balena assassina.

Se il delfino è riuscito a soppiantare il terrificante super predatore, ciò potrebbe aver contribuito a portare l'orca in cima alla catena alimentare, dove oggi rimane incontrastata.

Alcuni scienziati ipotizzano anche che la concorrenza di queste creature per le risorse possa essere stato un fattore che ha portato al declino diMegalodon -l'enorme squalo lungo 50 piedi che si è estinto circa 2,6 milioni di anni fa.

Guarda il video qui sotto per saperne di più su Megalodon: