Immagine: Boštjan Burger via Wikimedia Commons

Questa è un'affascinante salamandra acquatica che vive nascosta in buie caverne in tutta Europa - e la maggior parte delle persone probabilmente non ne ha mai sentito parlare.

Il olm, oProteus anguinus;risiede nei corsi d'acqua sotterranei delle camere calcaree in grotte situate in tutte le Alpi Dinariche, una catena montuosa che si estende dall'Italia al Kosovo. La loro popolazione è maggiormente concentrata nel bacino del fiume Soča in Slovenia.



Queste creature simili a serpenti sono spesso chiamate 'pesci umani' a causa della loro colorazione, che ricorda la pelle delle persone caucasiche. I loro corpi simili a serpenti crescono fino a un piede di lunghezza, vantando una pinna rosa unica e branchie esterne che consentono loro di vivere completamente sott'acqua.

L'incantevole Olm ha due caratteristiche sorprendenti: la capacità di vivere per oltre 100 anni e la capacità di cacciare con i super sensi utilizzando campi elettrici.

Immagine: Arne Hodalič tramite Wikimedia Commons

Questa salamandra acquatica è essenzialmente cieca, poiché la vista è un tratto non necessario per la vita nell'oscurità completa dei loro habitat nativi. Di conseguenza, la creatura ha sviluppato in modo supremo altri sensi, inclusi l'udito e l'olfatto acuti.

Il corpo dell'olm contiene molti recettori sensoriali che fungono da forza vitale primaria, ma la cosa più interessante è la presenza di elettrorecettori. Queste cellule specializzate consentono all'olm di rilevare i campi elettrici emessi da altri animali e gli scienziati suggeriscono che siano un meccanismo attraverso il quale la salamandra si orienta quando caccia la preda.

Ricercatori dell'Università di Lione hanno analizzato questi animali unici e hanno determinato la loro durata media di circa 69 anni, con gli olmi più vecchi che vivono fino a 100 anni o più.

Questa statistica sbalorditiva non può essere attribuita alle normali associazioni con l'anti-invecchiamento, inclusi il metabolismo rallentato e la protezione dai radicali liberi. Sebbene siano necessarie ulteriori ricerche prima di scoprire il motivo della loro lunga durata, il tempo è essenziale. Il cambiamento degli habitat a causa dell'impatto umano, evidenziato dalla lisciviazione di inquinanti chimici negli habitat nativi degli olmi, li ha resi vulnerabili all'estinzione.

Video:

GUARDA IL PROSSIMO: Il grande squalo bianco attacca il gommone