Drago di Komodo dei giorni nostri. Immagine: William Warby, Flickr

I fossili scoperti vicino ad Atene, in Grecia, hanno cambiato per sempre la storia evolutiva delle lucertole monitor.

Gli scienziati in precedenza pensavano che le lucertole sorveglianti avessero cessato di esistere in Europa una volta diventate più fredde e secche durante il Pliocene, ma nuove prove ora le collocano verso la fine del periodo di tempo, più vicino a 2,6 milioni di anni fa.



Le lucertole monitor sono grandi rettili del genereVaranus,il più grande dei quali è il drago di Komodo, in grado di crescere fino a più di 10 piedi di lunghezza. Oggi questi animali carnivori abitano ambienti acquatici e terrestri misti in Asia, Africa e Oceania, dove si nutrono principalmente di uova, pesci, rettili più piccoli e piccoli mammiferi.

I ricercatori hanno scoperto i fossili in un sito chiamato Tourkobounia appena fuori Atene. Questa nuova specie di lucertola monitor è stata determinata essere un varanide da alcuni pezzi di cranio e una mascella. Il più grande dei resti è una parte della mascella superiore, che misura 0,7 pollici di lunghezza. C'è anche un pezzo della mascella inferiore e denti sia attaccati che staccati che accompagnano la scoperta.

Piccolo drago di Komodo. Immagine: Neil, Wikimedia Commons

Questo fossile è stato analizzato e pensato per essere simile a una versione in miniatura del drago di Komodo. Tuttavia, è più strettamente correlato al monitoraggio delle lucertole del Miocene, risalente tra 5 e 23 milioni di anni fa.

I risultati sono pubblicati nel Journal of Vertebrate Paleontology .

I ricercatori stanno ora cercando ulteriori resti di varanidi dalla Grecia del Pleistocene. Questi risultati hanno gettato una luce sostanziale sulla storia evolutiva di queste lucertole durante quel periodo di tempo e, si spera, aiuteranno a rivelare il motivo della loro estinzione.

Guarda questo video di un moderno drago di Komodo: