Immagine: Tim Evanson, Flickr

I topi talpa nudi sono alcuni dei mammiferi più sorprendenti del pianeta- in grado di sopravvivere per quasi 20 minuti in ambienti senza ossigeno.

Un nuovo studio rivela informazioni su come sono in grado di svolgere questo compito formidabile. La fisiologia del topo talpa nudo attribuisce alla sua abilità nell'adattarsi ad ambienti a bassa ossigeno, compresi i piccoli polmoni e un'elevata affinità per l'ossigeno.



Questi animali hanno anche tassi metabolici e respiratori molto lenti, soprattutto in relazione alle loro piccole dimensioni. Ma gli scienziati si chiedono da tempo come riescano a persistere in ambienti senza ossigeno senza danni ai tessuti dovuti all'acidosi.

Un recente studio pubblicato in Scienza ha analizzato i cambiamenti chimici nei ratti privi di ossigeno, che hanno fornito informazioni affascinanti.

I ratti talpa nudi sono in grado di sopravvivere in questi ambienti privi di ossigeno senza danneggiare i loro tessuti ricablando il loro metabolismo.

Immagine: Benny Mazur, Wikimedia Commons

Gli animali in genere scompongono lo zucchero in energia attraverso un processo noto come glicolisi, che richiede ossigeno. Senza ossigeno, sottoprodotti indesiderati come il lattato si accumulano nel corpo, provocando la cessazione della glicolisi e infine la morte cellulare.

Lo studio ha scoperto che i ratti talpa nudi possiedono quantità maggiori di fruttosio nei loro corpi rispetto ad altri animali, oltre alla molecola che trasporta il fruttosio nelle cellule, GLUT5. I ratti talpa nudi hanno sviluppato un modo per utilizzare il fruttosio per produrre energia in assenza di ossigeno.

I topi talpa nudi sono effettivamente in grado di ricablare il loro metabolismo, un'impresa sbalorditiva che potrebbe essere applicata alla medicina umana.

'È un ottimo esempio di evoluzione che trova soluzioni diverse per sfide ambientali uguali o simili', ha dichiarato il fisiologo Grant McClelland Scienza riguardo al processo.

Studiare i topi talpa nudi potrebbe essere la chiave per salvare vite umane.

Guarda il video qui sotto per saperne di più: