I pitoni birmani stanno divorando la fauna selvatica delle Everglades una specie alla volta, e nemmeno l'alligatore americano è al sicuro.



Nel sud della Florida, i pitoni birmani invasivi hanno infestato il territorio degli alligatori nativi americani, portando ad alcuni incontri piuttosto senza precedenti tra i due.

Interazioni come questa stanno diventando sempre più comuni, poiché decine di migliaia di pitoni birmani continuano a riprodursi nelle Everglades. Niente è fuori dal menu per questi colossali costrittori; possono ingerire facilmente qualsiasi animale che incrocia il loro percorso, dai cervi alle linci rosse agli alligatori.

Spesso misurando più di 15 piedi, i rettili uccidono costringendo la preda e inghiottendola intera, come puoi vedere nel video qui sopra. Questa particolare frenesia alimentare ha richiesto 3 ore sorprendenti, e lo sfortunato alligatore sembra essere ancora vivo per una buona parte di esso.

I pitoni birmani sono originari del sud-est asiatico tropicale, ma hanno trovato la loro strada in Florida attraverso il commercio di animali domestici. I proprietari che non potevano più prendersi cura dei serpenti in crescita li rilasciarono nei parchi vicini e un appassionato di rettili evidentemente liberò anche diversi individui nella speranza di stabilire una popolazione nelle Everglades. A peggiorare le cose, innumerevoli individui sono sfuggiti ai recinti durante gli uragani, aumentando la popolazione in crescita. Gli esperti ritengono che ci siano da 30.000 a 300.000 pitoni invasivi che attualmente vagano per le Everglades.

Non è la prima volta che vediamo qualcosa di simile ... Clicca qui per vedere un altro incredibile incontro tra alligatore e pitone girato nelle Everglades.