I corvi hanno una cattiva reputazione come messaggeri dell'oscurità, ma in realtà sono animali incompresi capaci di incredibili forme di comunicazione.



Grazie alla famosa poesia di Edgar Allen PoeIl corvo, questi uccelli sono spesso considerati presagi di miseria e morte. Eppure, nonostante il loro aspetto cupo e tetro, sono tra gli uccelli più intelligenti e sono anche tra gli animali più intelligenti del mondo.

Nella Nuova Scozia in Canada, un corvo comune mostra una quantità di intelligenza davvero impressionante. Appollaiato su una recinzione residenziale, strillò per oltre un'ora per attirare l'attenzione degli umani vicini.

Quando i residenti finalmente se ne accorsero, uscirono per indagare e scoprirono che il corvo aveva tre aculei di porcospino incastonati nel lato della sua faccia e uno incorporato nell'ala.

Immagine: Sigurður Atlason

La donna si fece avanti per toccare il corvo e sorprendentemente l'uccello rimase sul paletto.

A causa dell'istinto di combattimento o di fuga, la maggior parte degli animali selvatici (indipendentemente dalla ferita) tenterebbe di fuggire dagli umani, anche se le loro intenzioni sono buone.

Ma questo corvo no.

Chiaramente, capisce che gli umani possono aiutare e probabilmente ha visto gli umani aiutarsi a vicenda o altri animali. Pazientemente siede sulla staccionata mentre le donne rimuovono tre aculei dal suo viso, strillando di dolore ogni volta che viene rimossa una penna d'oca.

Senza l'aiuto degli umani, questo particolare corvo sarebbe probabilmente morto per le ferite della penna o per la possibile infezione conseguente.