Tartaruga di mare verde. Immagine: Brocken Inaglory tramite Wikimedia Commons

Le tartarughe marine sono appositamente progettate per nuotare: le loro pinne sono incredibilmente brave a disperdere l'acqua, spingendole attraverso l'acqua per miglia alla volta. Tuttavia, quegli arti senza dita in genere non aiutano molto quando si tratta di maneggiare il cibo ... o almeno così pensavano gli scienziati fino ad ora.

Anche se in genere si affidano solo alla bocca, un nuovo studio pubblicato su rivistaPeer J rivela che le tartarughe sono sorprendentemente abili nell'usare i loro arti per cercare, catturare, afferrare e trasportare prede in modi solitamente associati ai mammiferi più evoluti. Lo studio, condotto dai ricercatori del Monterey Bay Aquarium Jessica Fujii e il dottor Kyle Van Houtan, suggerisce che questi comportamenti sono molto più comuni nei tetrapodi marini di quanto si pensasse in precedenza.



GIF: NatGeo tramite YouTube

I ricercatori hanno analizzato studi precedenti, nonché filmati online di tartarughe marine che si nutrono in natura, tra cui una tartaruga verde che trasporta una medusa di dimensioni quasi pari al suo corpo, una tartaruga caretta che rotola una capesante sul fondo del mare per aprire il suo guscio e un hawkbill. tartaruga che usa una barriera corallina per guadagnare leva per strappare un anemone.

'Con un animale sociale molto intelligente e adattivo, ci aspettiamo che queste cose accadano', ha detto Van Houtan un post sul blog del Monterey Bay Aquarium . 'Con le tartarughe marine, è diverso; non incontrano mai i loro genitori. Non vengono mai addestrati a foraggiare dalla loro madre. È incredibile che stiano cercando di capire come farlo senza alcuna formazione e con pinne che non si adattano bene a questi compiti '.

Tartaruga che tiene la preda con le sue pinne. Immagine: Fujii, et al.

Le tartarughe marine sono state a lungo ritenute incapaci di comportamenti così complessi perché il loro cervello manca di una corteccia frontale sviluppata. Ma ora i ricercatori si chiedono se questo comportamento possa essersi evoluto nelle tartarughe fino a 70 milioni di anni prima di altri tetrapodi marini.

Fujii, l'autore principale dello studio, è anche un membro del team di ricerca sulle lontre marine del Monterey Bay Aquarium. Lo studio dei comportamenti delle lontre marine come il foraggiamento e l'uso di strumenti l'ha portata a esaminare il modo in cui le tartarughe marine si sono evolute per usare i loro arti.

Questo esame delle tartarughe marine potrebbe aiutare a far avanzare la ricerca della lontra marina di Fujii, in particolare il programma dell'acquario per allevare cuccioli orfani e reintrodurli in natura. Mentre i ricercatori cercano di capire i modi migliori per aiutare le lontre cuccioli a imparare a nutrirsi e ad alimentarsi, osservare le tartarughe marine potrebbe essere il modo migliore per capirlo.

Guarda come questa tartaruga marina usa le sue pinne per tagliare una medusa nel karate: