Immagine: Youtube

I ceciliani sono anfibi senza arti, simili a serpenti, e questo può respirare attraverso la sua pelle.

Atretochoana eiseltiè uno degli animali più non studiati nel regno dei tetrapodi e l'unico ceciliano senza polmoni conosciuto sul pianeta. I ceciliani sono noti per i loro corpi lunghi e senza arti fasciati con anelli simili ai lombrichi e possono crescere ovunque da 11 a 160 cm, le specie più grandi di Aretochoana vanno da 70 a 80 cm.



Gli atretochoana differiscono dagli altri ceciliani in quanto portano teste larghe e piatte, i loro corpi vantano una pinna dorsale e mancano completamente di polmoni. I ceciliani mostrano caratteristiche complementari di assenza di polmoni, inclusa la mancanza di arterie polmonari e narici sigillate.

Immagine: Tobias von Anhalt, Wikimedia Commons

Gli scienziati hanno vagamente confermato che Atretochoana respira attraverso la loro pelle. I capillari racchiudono la massa del suo corpo e penetrano nell'epidermide, fungendo da meccanismi per lo scambio di gas.

A causa della sua stretta relazione acquatica con le salamandre senza polmoni, si pensa che l'Atretochoana abitasse fonti d'acqua a flusso rapido che fornirebbero una fornitura costante di ossigeno pronto per l'assorbimento attraverso la loro pelle.

Immagine: Youtube

Nel 2011 sei di questi ceciliani sono stati trovati dopo aver prosciugato una diga idroelettrica lungo il fondo del fiume Madeira, che è sia lento che caldo, lasciando gli scienziati a grattarsi la testa per la sconcertante fisiologia di queste insolite creature.

Ci sono solo due esemplari di Atretochoana conservati nella comunità biologica e sono necessarie molte più ricerche prima di poter effettuare le determinazioni ufficiali. L'Unione internazionale per la conservazione della natura ha classificato questi animali come 'Dati insufficienti' a causa della gamma sconosciuta della popolazione delle specie, dell'habitat naturale e delle esigenze biologiche.