Sebbene le tigri non siano originarie del Sud Africa,vi risiede una grande popolazione.



In nessun momento della storia le tigri sono mai vissute in Africa, sebbene un tempo i leoni fossero diffusi in Africa, Europa e Asia. Nonostante fossero più grandi e più pesanti dei leoni, le tigri non hanno mai popolato il continente, eppure oggi possono essere trovate allo stato brado nelle riserve vicino a Philippolis nello Stato Libero. Perché? Perché li abbiamo presentati lì.

Sebbene il concetto possa sembrare insolito, l'idea non è priva di scopo. Nel 2000, John Varty ha avviato un progetto di 're-wilding' della tigre del Bengala nei Tiger Canyon vicino a Philippolis. Il suo obiettivo? Stabilire una popolazione selvaggia di tigri del Bengala al di fuori dell'Asia. Sfortunatamente, le tigri di John Varty sono specie ibride, che non sono in pericolo in alcun modo, e il valore di conservazione del suo progetto è stato messo a dura prova.



Tuttavia, nel 2002, un gruppo di 17 allevamenti di pecore abbandonati in un'area vicina sono stati convertiti in una riserva naturale nota come Riserva della valle di Laohu.

Qui, anche le tigri della Cina meridionale nate in cattività, in grave pericolo di estinzione, sono state nuovamente selvagge con l'intento di essere rimesse in libertà in Cina.



Video delle tigri di Varty:

Inizialmente, anche John Varty era stato coinvolto in questo progetto, ma ha gestito male i fondi del progetto e successivamente ha perso la sua posizione di potere. Oggi la riserva è gestita da Save China’s Tigers. All'interno della riserva, le tigri risiedono su terreni sovrasfruttati e recintati e, quindi, non sono in grado di influenzare negativamente l'ecosistema nativo del Sud Africa.


Guarda il primo filmato delle rare tigri che cacciano un'antilope:

GUARDA IL PROSSIMO: Tiger vs. Bear: Mother Bear protegge il cucciolo dalla tigre