Immagine: Wikimedia Commons

Hai sentito parlare di pesci volanti o scoiattoli volanti, ma sapevi che esistono diversi tipi di calamari che possono volare? E mentre i pesci o gli scoiattoli stanno effettivamente planando piuttosto che volare, gli scienziati ritengono che i calamari abbiano così tanto controllo sulle loro acrobazie che si qualificano come veri voli.

Per molto tempo, c'erano solo prove aneddotiche sui calamari volanti - persone che avevano assistito al fenomeno durante la vela o il kitesurf - ma nel 2013, i ricercatori dell'Università di Hokkaido sono stati in grado di documentare e studiareOmmastrephidae(calamaro volante). Hanno determinato che le creature avevano quattro fasi nel processo di volo: lancio, getto, planata e immersione.



Un marinaio viene colpito in faccia da un calamaro volante.

La parte più incredibile è che queste piccole creature marine usano la propulsione a reazione. Nell'oceano, aprono il loro mantello e attirano l'acqua, quindi espellono l'acqua con una forza sufficiente per lanciarsi in aria.

I calamari sono in grado di rimanere in volo per tre secondi e possono percorrere distanze di 30 metri o più.

Calamaro volante

Il motivo per cui sono in grado di viaggiare così lontano è che non stanno solo planando passivamente, ma stanno invece volando attivamente. Fanno molto di più che allargare le pinne e i tentacoli per creare portanza. I loro tentacoli hanno una membrana che li rende un ''ala' più efficiente e il calamaro può cambiare la loro postura durante il volo per massimizzare la corsa.

Altri ricercatori li hanno osservati sbattere le ali e persino spruzzare più acqua per la propulsione a getto durante il volo. In effetti, la loro velocità di planata arriva a 11,2 metri al secondo, più veloce persino della medaglia d'oro di Usain Bolt che ha vinto 10,31 metri al secondo.

Guarda il momento esilarante in cui un calamaro volante sorprende un kitesurfer:

GUARDA IL PROSSIMO: L'orso grizzly combatte 4 lupi