L'inquinamento delle spiagge è un vero problema a Okinawa, in Giappone, ma i granchi eremiti ai mirtilli che vivono lì stanno trovando il modo di prosperare tra - e dentro - la spazzatura.



Nel 2010, il fotografo Shawn Miller ha individuato un paguro eremita usando un tappo di bottiglia come conchiglia. Più tardi, ha trovato i granchi usando misurini scartati e tappi di detersivo per bucato. Era comprensibilmente affascinato da questo comportamento, e l'idea per un progetto fotografico è nata.

Shaun Miller / Flickr

Immagine: Fotografia naturalistica di Okinawa / Shawn Miller

Come tutte le specie di granchi eremiti, i paguri ai mirtilli (conosciuti con il nome scientificocoenobita viola) Hanno bisogno di un guscio per proteggere i loro corpi molli da lesioni e predatori. Man mano che i granchi crescono di dimensioni, si 'scambiano' con un guscio più grande. A Okinawa, ciò potrebbe significare scambiare un tappo di bottiglia di soda con un coperchio di detersivo per bucato.

Immagine: Fotografia naturalistica di Okinawa / Shawn Miller

Miller è tornato molte volte sulla spiaggia in cerca di granchi da fotografare, determinato a mostrare al mondo l'effetto che l'inquinamento sta avendo anche sulle specie più piccole.

Immagine: Fotografia naturalistica di Okinawa / Shawn Miller

Mentre i paguri si stanno adattando a un ambiente che è stato drasticamente colpito dagli esseri umani, la presenza di così tanta spazzatura è indicativa di un problema più ampio. La plastica scartata è responsabile dell'uccisione di migliaia di animali che vivono nel mare e lungo la costa ogni anno.

Immagine: Fotografia naturalistica di Okinawa / Shawn Miller

“Nel corso degli anni”, ha detto Miller ad Atlas Obscura, “ho continuato a trovare altri granchi nelle case dei rifiuti. Ho notato più spazzatura accumularsi sulle nostre coste [mentre] cercavo paguri e ho capito che era un problema serio. Volevo sensibilizzare sui nostri problemi di inquinamento sulle nostre coste '.

Un problema davvero serio: si stima che in media 46.000 pezzi di plastica vorticino in ciascunomiglio quadratodei nostri oceani. Inoltre, almeno un milione di uccelli marini e 100.000 squali, tartarughe, delfini e balene muoiono per il consumo di plastica annualmente .

Puoi ridurre la quantità di plastica che entra nei nostri oceani evitando la plastica monouso come cannucce, bicchieri e bottiglie; e portando borse riutilizzabili nei tuoi viaggi di shopping.

Immagine: Fotografia naturalistica di Okinawa / Shawn Miller



Segui il lavoro del fotografo Shawn Miller su Flickr e così via Instagram per immagini più affascinanti! Puoi anche visitare il suo sito web Qui, o guarda il suo discorso TED qui sotto!