natron-bird-1-copy



Quando il fotografo Nick Brandt raggiunse il bordo del Lago Natron, fece una scoperta inquietante. C'erano uccelli e pipistrelli che erano arrivati ​​a riva, calcificati in statue.



Brandt ha scattato alcune foto incredibilmente belle delle creature, dopo averle inserite in posizioni realistiche per il suo libroAcross the Devaged Lande Internet è impazzito. Quello che è successo? Hanno visto la testa di Medusa e si sono trasformati in pietra?

Non esattamente. Il lago Natron potrebbe sembrare invitante - è di un bel colore scarlatto e si raffredda all'incirca alla stessa temperatura di una vasca idromassaggio (104 ° F) - ma non è sicuramente il posto migliore per una nuotata.



giphy-82Lago Natron

Le stesse condizioni che lo rendono un bel posto per i microrganismi che gli conferiscono la sua tonalità rossa lo rendono anche inospitale per la maggior parte delle creature, tranne alcuni invertebrati, i pesci che vivono nei suoi bordi esterni e circa 200 milioni di fenicotteri minori che si riproducono lì.

natron-bird-2-copy



Il lago stesso è estremamente salato e alcalino. Si trova nel nord della Tanzania, vicino al confine con il Kenya, ed è alimentato dal fiume Ewaso Ng’iro meridionale e da sorgenti termali ricche di minerali. Livelli elevati di natron e trona da un vulcano vicino conferiscono al lago la sua alcalinità, un livello di pH caustico che è stato misurato fino a 10,5, simile all'ammoniaca.

Gli uccelli ei pipistrelli non sono veramente calcificati, spiegano gli scienziati, ma invece sono rivestiti con carbonato di sodio o bicarbonato di sodio, lasciandoli fragili e simili a statue. Il carbonato di sodio era usato molto tempo fa nella mummificazione egiziana e funge anche da conservante per queste creature.

Brandt crede che siano stati confusi dal riflesso simile a uno specchio del lago e che vi siano atterrati, andando incontro alla loro scomparsa.


Video:

GUARDA IL PROSSIMO: Lion vs. Buffalo: When Prey Fights Back