Immagine: Facebook

Immagine: Facebook

Martedì scorso è stato annunciato un set di onde rivoluzionarie con la lettura più alta di oltre 62 piedi, tre piedi più alta di qualsiasi altra cosa mai registrata prima.

L'evento si è svolto nel mezzo dell'Oceano Atlantico settentrionale tra l'Islanda e il Regno Unito. È stato misurato dalla boa K5 dell'Ufficio del Regno Unito, una delle tante strategicamente posizionate in tutto l'oceano per raccogliere dati che consentono agli scienziati di analizzare i modelli meteorologici e, a loro volta, applicare queste informazioni per migliorare la sicurezza all'interno dell'industria marittima. Queste boe raccolgono informazioni importanti sulle formazioni d'onda in modi che i satelliti e altre tecnologie avanzate non sono in grado di fare.



Questa particolare formazione colossale si riverserebbe su un edificio di sei piani, infrangendo il precedente record di 59,9 piedi stabilito sei anni prima. Era il risultato di un fronte freddo gelido che aveva dilaniato l'area, portando venti superiori a 50 miglia orarie. Le onde risultano a causa dell'attrito del vento che attraversa la superficie dell'oceano e attira con sé masse d'acqua.

Immagine: Facebook

Immagine: Facebook

Le misurazioni delle onde vengono effettuate tra la cresta di un'onda e la depressione di quella successiva. L'Organizzazione meteorologica mondiale (OMM) ha confermato che l'evento si è svolto il 2 febbraio 2013, dopo tre anni di analisi e calcoli dei dati.

giphy-80

Sebbene non sia la più grande onda nella storia del mondo quando si tiene conto delle onde anomale e di quelle prodotte dagli tsunami, il Comitato di valutazione degli estremi di Climatology ha affermato che si trattava della 'più alta altezza d'onda significativa misurata da una boa'.

Questa onda mostruosa e altre simili forniscono risorse preziose per migliorare le capacità di previsione meteorologica e sviluppare una comprensione più profonda della bestia selvaggia del mare.

Video: