Immagine: bioGraphicMagazine tramite YouTube

Il calabrone arrugginito è stata recentemente la prima ape negli Stati Uniti continentali ad essere elencata come specie a rischio di estinzione, e gli scienziati potrebbero aver trovato una ragione per cui: un fungo parassita sta letteralmente rendendo i maschi troppo grassi per accoppiarsi.

Una volta ingerito, il fungo (Nosema bombi) si gonfia nei tessuti del calabrone fino a quando l'ape diventa così grande che non può fisicamente piegare l'addome per accoppiarsi, secondo un rapporto dell'Atlantico. Questo è un problema perché mentre i bombi regina possono dare alla luce api maschi, hanno bisogno di accoppiarsi con i maschi per produrre api lavoratrici.



Senza le api operaie che fanno la maggior parte del duro lavoro, come nutrire i giovani e cercare cibo, una colonia morirà di fame.



Quasi il 90 per cento della popolazione di calabrone arrugginito è scomparsa dagli anni '90, con le api che sono scomparse da 15 stati degli Stati Uniti. Gli scienziati affermano che il declino potrebbe essere il risultato di una serie di fattori, tra cui l'uso di pesticidi, il cambiamento climatico, la distruzione dell'habitat e la concorrenza di altre api.Nosema bombipotrebbe essere un altro.

Ma il fungo è presente nei bombi da molto tempo, quindi nessuno è sicuro di cosa lo abbia reso improvvisamente così pericoloso.

Immagine: bioGraphicMagazine tramite YouTube

Un'ipotesi è che l'infezione possa essersi diffusa inavvertitamente alle popolazioni indigene negli Stati Uniti poiché le api venivano importate ed esportate commercialmente. Se gli scienziati riescono a capire come allevare api resistenti ai funghi, potrebbero essere in grado di salvare il calabrone arrugginito.

Guarda il video qui sotto per saperne di più:

GUARDA IL PROSSIMO: Australian Redback Spider Eats Snake