Rendering artistico di Robert Boessenecker.

Una nuova specie di antico delfino sdentato è stata scoperta negli Stati Uniti meridionali.

Il fossile del cranio, che è stato portato alla luce in un fiume vicino a Charleston, nella Carolina del Sud, contiene fori indicativi di labbra o baffi ingrossati. In contrasto con i delfini moderni che afferrano e lacerano la preda con denti aguzzi, questa specie avrebbe probabilmente succhiato o 'bevuto' la sua preda dal fondo dell'oceano.



Di Nobu Tamura - http://spinops.blogspot.com/2018/01/inermorostrun-xenops.html , CC BY-SA 4.0 , Link

'I musi corti si verificano tipicamente negli Odontoceti che sono abili nell'alimentazione tramite aspirazione: più piccola è l'apertura orale, maggiore è l'aspirazione', ha spiegato Robert Boessenecker , esperto di paleontologia e autore dell'articolo pubblicato in Atti della Royal Society B .

Lui continuò, 'Inermorostrum xenopssi nutriva principalmente di pesci, calamari e altri invertebrati dal corpo molle del fondo marino, simili al comportamento alimentare di un tricheco. Inoltre, una serie di canali profondi e fori per le arterie sul muso indicano la presenza di estesi tessuti molli, probabilmente labbra ingrossate e forse anche baffi '.

Di nomeInermorostrum xenops,i ricercatori ritengono che questo minuscolo esemplare lungo 3 piedi esistesse circa 30 milioni di anni fa.

I delfini tursiopi odierni sono circa 3 volte più grandi, misurando circa 7-12 piedi di lunghezza dal muso al colpo di fortuna. La specie ha sviluppato un muso lungo il doppio della larghezza, evidentemente la lunghezza migliore sia per la cattura del pesce che per l'alimentazione per suzione.

GUARDA IL PROSSIMO: Orcas vs. Tiger Shark