maxresdefault

I ricercatori hanno scoperto che le balene usano montagne sottomarine per aiutarle a navigare attraverso migliaia di miglia di vasto oceano.



L'oceano è grande, davvero grande, anche per alcuni degli animali più grandi del pianeta. Eppure, le balene sono in grado di migrare per migliaia di miglia attraverso di essa dai loro terreni di alimentazione ai loro luoghi di riproduzione. Come trovano la loro strada? A quanto pare, usando montagne sottomarine come punti di riferimento.

montagne sottomarine delle hawaiiCatena di montagne sottomarine hawaiane. Immagine: NOAA

Gli scienziati hanno monitorato la migrazione delle megattere nel Sud Pacifico con l'uso di etichette satellitari. Hanno scoperto che durante queste migrazioni, gli animali sembrano trascorrere una notevole quantità di tempo - tra una e tre settimane - nuotando intorno a montagne sottomarine, note come montagne sottomarine. Queste montagne possono servire come spunti di navigazione, siti di alimentazione e persino punti di incontro per socializzare con altre balene.

Le montagne sottomarine sono punti di incontro ideali per le balene perché spingono grandi quantità di sostanze nutritive più vicino alla superficie dell'oceano, rendendole un buon habitat per il plancton (una delle principali fonti di cibo). Si pensa anche che questi esseri senzienti si riuniscano in questi luoghi per socializzare e potrebbero persino riprodursi lì.

megattera-2Immagine: Christopher Michel

Le balene, in particolare le megattere, fanno migrazioni incredibilmente lunghe nel corso della loro vita. Sapevamo che almeno in parte si affidavano al campo magnetico terrestre per guidarli, ma ora sappiamo anche che usano montagne sottomarine per aiutarli a trovare la loro strada. Inoltre, ora abbiamo una nuova visione di ciò che fanno tra l'inizio e la fine delle loro migrazioni - apparentemente, mangiare e socializzare con altre balene.

Immagine in primo piano: Sylke Rohrlach