Gli attacchi del lupo non sono una novità, e in anni recenti sono stati registrati alcuni esempi orribili. Tuttavia, pochi esempi nella memoria recente si avvicinano alla storia terrificante di una città in Russia che ha subito una serie di attacchi di lupi mangiatori di uomini agli esseri umani avvenuti nel 1944-1954.



Gli attacchi del lupo di Kirov, come divennero noti, furono una serie di attacchi di lupi in nove distretti dell'oblast di Kirov della Repubblica socialista federativa sovietica russa. Gli attacchi hanno provocato la morte di 22 bambini e adolescenti di età compresa tra 3 e 17 anni.



In tutti i casi, gli attacchi si sono verificati nel periodo da aprile a dicembre, in coincidenza con la stagione dei cubbing del lupo



I problemi iniziarono durante la seconda guerra mondiale, quando la popolazione di lupi nell'Oblast di Kirov (un'area di 46.600 miglia quadrate della Russia) iniziò ad aumentare notevolmente.

I lupi iniziarono a diventare più audaci e senza paura nel loro comportamento nei confronti degli umani, che coincise con la coscrizione dei cacciatori di Kirov nell'esercito e la requisizione di armi da fuoco dai villaggi per aiutare nello sforzo bellico.

Anche il numero di bovini e cani è diminuito durante il periodo della guerra, eliminando una fonte di cibo per i lupi. I lupi affamati divennero ancora più intrepidi, con avvistamenti di lupi che camminano per le strade della città di Kirov e dormono nei parchi cittadini, senza mostrare paura degli umani o dei cani.



Questi problemi si sono risolti alla fine di settembre 1944 nelle vicinanze dell'insediamento di Buracovskii. Un bambino di 18 mesi è stato catturato da un lupo e portato verso una foresta, prima di essere salvato miracolosamente dagli abitanti del villaggio. Pochi giorni dopo, una coppia di lupi tese un'imboscata a una ragazza in una fattoria, mordendola e strappandole i vestiti.

Il 21 settembre, un bambino di 13 anni è stato catturato da un lupo vicino a un fiume. Poche ore dopo, una parte della sua gamba è stata trovata in una foresta vicina.

Dopo questo episodio, gli attacchi dei lupi ai bambini iniziarono a verificarsi apparentemente in modo sistematico. Il 6 novembre 1944, una bambina di 8 anni fu attaccata e smembrata da lupi in una fattoria in pieno giorno. Due giorni dopo, una quattordicenne di nome Tamara Musinova è stata morsa a morte da nove lupi. Poi, il 19 novembre, la sedicenne Maria Polakova è stata uccisa dai lupi.

A cura di Le Petit Journal - Bibliotheque Nationale de France, Public Domain, Link

I lupi sono diventati più audaci e più feroci con l'avvento del 1945. In un esempio scioccante, il 29 aprile, un lupo ha attaccato la diciassettenne Maria Berdnikova nel villaggio di Golodayevshchina. Le grida della ragazza attiravano una folla, ma il lupo non sembrava turbato dalle loro grida e dai gesti minacciosi. Secondo quanto riferito, il lupo si è avvicinato al villaggio più volte quel giorno.

Negli anni successivi, gli attacchi dei lupi divennero un grave problema per molti villaggi di questa zona. Gli attacchi continuarono fino al 1953, quando fu registrato l'ultimo attacco di lupo.

GUARDA IL PROSSIMO: L'orso grizzly combatte 4 lupi