In questo fantastico filmato assistiamo ai predatori all'apice al massimo delle prestazioni. Attenzione: la natura così com'è.

All'inizio, il branco di cani selvatici costrinse l'antilope, un lechwe, ad entrare in acqua. Quando i cani si avvicinarono, i lechwe reagirono, tentando di infilzare i cani con le sue corna. Ma tutto è cambiato quando le iene sono arrivate sulla scena.



L'azione si è svolta davanti ai turisti scioccati vicino al campo di Mombo nel delta dell'Okavango del Botswana.

I cani selvatici africani sono famosi per la loro ferocia. Possedendo un morso da schiacciare le ossa e una mentalità da branco spietata, pochi animali non vivono nella paura di questi rari canini. Ma anche questi feroci predatori possono essere spaventati dalla pura ferocia di un branco di iene.

Iene e cani selvatici sono entrambi mammiferi nell'ordine Carnivora. Tuttavia, le somiglianze finiscono qui. Nonostante l'aspetto delle iene, sono in realtà più strettamente imparentate con i gatti che con i cani e sono classificate nel sottordine Feliformia . Nel frattempo, i cani selvatici sono naturalmente classificati nel sottordine Caniformia .

Le iene maculate sono generalmente più grandi e più potenti dei cani selvatici africani, quindi anche quando sono sole, possono resistere a un branco di cani selvatici più piccoli. A causa di ciò, le iene maculate seguono spesso branchi di cani selvatici e rubano le loro prede .

Se la iena è furtiva, può prendere il cibo dei cani selvatici inosservata, ma se i cani selvatici scoprono la iena, la situazione può diventare brutta. La mentalità del branco cooperativo dei cani selvatici può sopraffare una iena affamata e la forza brutale di una iena affamata può sopraffare un branco di cani selvatici.

Infatti, La densità della popolazione di cani selvatici africani è correlata negativamente con le alte popolazioni di iene e i cani selvatici molto raramente rubano le uccisioni di iene .